Il nostro staff

Dott.ssa Rosella Loiacono

 

Fisioterapista – Osteopata

Visualizza il Curriculum Vitae del medico, cliccando sul pulsate indicato.

Dott. Franconeri Crotti

 

Fisioterapista

Visualizza il Curriculum Vitae del medico, cliccando sul pulsate indicato.

Dott. Poma Michele

 

Fisiatra

Visualizza il Curriculum Vitae del medico, cliccando sul pulsate indicato.

Dott. Cossavella Marco

 

Ortopedico

Visualizza il Curriculum Vitae del medico, cliccando sul pulsate indicato.

Dott. Ferrario Alessandro

 

Chirurgo Plastico

Visualizza il Curriculum Vitae del medico, cliccando sul pulsate indicato.

Dott.sa Rossella Chiodini

 

Dermatologa

Visualizza il Curriculum Vitae del medico, cliccando sul pulsate indicato.

Dott.sa Mazzoleni Federica

 

Urologa

La dott.ssa Federica Mazzoleni è urologa ed androloga e si occupa prevalentemente di patologie
oncologiche dell’apparato urinario maschile e femminile e dell’apparato genitale maschile.

Si è laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia nel 2004 e
successivamente ha conseguito con lode la specializzazione in Urologia all’Università Statale di
Milano. Nella sua carriera professionale ha lavorato per 12 anni nel reparto di Urologia dell’Europeo di Oncologia di Milano, dove svolgeva attività chirurgica oncologica,endoscopica e di
patologia benigna.

Negli ultimi anni si è poi specializzata nella chirurgia oncologica robotica e
chirurgia ricostruttiva uretrale e attualmente esercita la libera professione a Milano.
Ha conseguito il Master di II livello in chirurgia tropicale e delle emergenze umanitarie.
Medico referente e divulgatore scientifico per la Fondazione Veronesi e si occupa dei progetti
internazionali e del progetto SAM (salute al maschile).

Trascorre circa 6 mesi all’anno all’estero operando per organismi non governativi, occupandosi di chirurgica urologica e chirurgia generale.

E’ possibile rivolgersi alla Dott.ssa Mazzoleni per problemi oncologici che possono colpire
l’apparato riproduttore maschile e l’apparato urinario maschile e femminile.

La dott.ssa Mazzoleni si occupa in oltre di patologia benigna come: ipertrofia prostatica,
incontinenza urinaria maschile e femminile. Le tecniche chirurgiche maggiormente utilizzate sono la chirurgia robotica e l’endoscopia.

Dott.sa Elisabetta D’apote

 

Logopedista

Visualizza il Curriculum Vitae del medico, cliccando sul pulsate indicato.

Dott.ssa Federica Carracillo

 

Nutrizionista

Mi occupo di elaborare programmi alimentari personalizzati, intervenendo in diversi ambiti:

  • Sovrappeso e obesità nell’adulto e nel bambino
  • Alimentazione in Menopausa
  • Alimentazione in Gravidanza e allattamento
  • Ipercolesterolemia e
  • Ipetrigliceridemia
  • Ipertensione arteriosa
  • Diabete
  • Intolleranze alimentari (glutine, lattosio, nichel)
  • Problematiche gastrointestinali (gastrite, reflusso gastroesofageo, gonfiore addominale, colon irritabile, stipsi)
  • Alimentazione sportiva
  • Insufficienza renale
  • Diete vegetariane e vegane
  • Educazione alimentare per il singolo e per il nucleo familiare

La prima visita nutrizionale dura 60 minuti e comprende:

  • anamnesi generale con valutazione dello stile di vita e delle abitudini alimentari
  • rilevazione dei dati antropometrici come il peso, l’altezza, le circonferenze)
  • valutazione dello stato nutrizionale e della composizione corporea attraverso la BIA bioimpedenziometria (con analisi della massa grassa, massa magra, stato di idratazione corporea)
  • calcolo del metabolismo basale
  • calcolo dei fabbisogni di energia e nutrienti
  • determinazione degli obiettivi del trattamento
  • elaborazione del programma nutrizionale personalizzato

Il giorno della prima visita presentare: esami del sangue recenti e referti medici rilevanti e riguardanti eventuali patologie in corso.

I controlli durano circa 30 minuti, ad ogni controllo viene valutato l’andamento del percorso nutrizionale, le eventuali difficoltà rilevate e le modifiche che verranno apportate di volta in vota fino al raggiungimento dell’obbiettivo.

Dott. Lanzetti Vittorio

 

Internista

Ilaria Belia

 

Osteopata

Dott.ssa Chiara Contardi

 

Ecografista

Dott.ssa Stefania Moavero

 

Pedagogista

 

METODO FEUERSTEIN
Percorso di potenziamento cognitivo

Si rivolge a chiunque: bambini, ragazzi, adulti anche con difficoltà di apprendimento o cognitive.

Obiettivi:

  • Aumentare la flessibilità mentale e la capacità di memoria
  • Acquisire autonomia nell’apprendimento e quindi nello svolgimento dei compiti e nello studio
  • Imparare a interpretare la realtà
  • Aumentare il senso di competenza e la propria autostima
  • Imparare a organizzare e strutturare le informazioni che offre l’ambiente
  • Aumentare le capacità strategico previsionali e di problem-solving
  • Affinare la capacità adattiva nelle situazioni nuove
  • Imparare a cristallizzare le abilità potenziate e a generalizzarle

E’ un metodo di potenziamento cognitivo messo a punto dallo psicologo Reuven Feuerstein (1921-
2014) che, portando avanti gli studi di Piaget, ha dato forma alla Teoria della Modificabilità Cognitiva Strutturale, quale capacità dell’uomo di auto modificarsi.

Oggi le neuroscienze confermano tale teoria e parlano di plasticità del cervello umano.

In ogni persona pertanto vi è un potenziale di apprendimento: nessuno può essere definito da una difficoltà o da un errore che lo blocca nella sua situazione.

Fulcro del metodo è l’ESPERIENZA DI APPRENDIMENTO MEDIATO, grazie alla quale la persona non è semplicemente ricettore passivo di informazioni, ma diventa protagonista attivo del proprio percorso e della propria crescita. Il mediatore è colui che con intenzionalità filtra e organizza gli stimoli che vengono dall’ambiente, dalla realtà, e li presenta in modo che l’educando li possa percepire, “ragionare”, perché diventino suo bagaglio cognitivo e culturale. La presentazione degli stimoli in modo sistematico porta alla modificazione cognitiva.

Attraverso il PROGRAMMA DI ARRICCHIMENTO STRUMENTALE (PAS) si agisce sulla struttura cognitiva dell’individuo, favorendo la costruzione di un sistema cognitivo meglio adattato alla
complessità. Il PAS è concretamente un insieme di numerosi esercizi carta-matita, che non hanno contenuti propri di nessuna disciplina scolastica o di argomenti specifici, ma che sono raggruppati per
strumenti in base all’obiettivo principale che ciascuno di essi si pone.

Nel caso dei bambini e dei ragazzi si crea così un’occasione che va a supportare e rinforzare il
processo di apprendimento proposto in ambito scolastico, affiancando all’elemento cognitivo
(cosa facciamo, dove, come) il valore della dimensione emotiva del comportamento (perché
facciamo quello che facciamo).

×

Benvenuto!

Contattaci su WhatsApp per richiedere maggiori informazioni.

× Contattaci su WhatsApp