Poliambulatorio Medico Riabilitativo Corbetta

Poliambulatorio Medico Riabilitativo Corbetta

 

Dermatologo a Corbetta

 

Dermatolo Corbetta

Presso il Poliambulatorio Medico Riabilitativo Corbetta, è possibile prenotare una visita medica con uno specialista in dermatologia, in grado di accertare la presenza di eventuali malattie della pelle ed effettuare una corretta diagnosi dermatologica.

La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo, e per questo deve essere mantenuto in costante salute dato che la sua struttura rappresenta una copertura di protezione completa. La dermatologia si occupa dello studio e cura della pelle, ma anche delle parti cornee come capelli e unghie, così come delle mucose che ricoprono gli orifizi del corpo – una parte dei tessuti molto delicata particolarmente ricca di vasi sanguigni e innervata, che si trova nel cavo orale, nel naso e nella vagina.
L’epidermide è un organo multistrato, superficiale o profondo, che coinvolge 5 strati e poi è seguito in basso dal derma, lo strato sotto l’epidermide, e dall’ipoderma più profondo che lega la pelle ai tessuti più interni del corpo.

La visita dermatologica

Questa tipologia di visita specialistica, è fondamentale per poter diagnosticare oppure escludere delle patologie a livello dermatologico, oltre che per monitorare in modo continuo quelle in corso, per i soggetti con disturbi a carico della cute che necessitano dei controlli periodici.

Spesso si ricorre ad una visita dermatologica all’insorgere di alcuni sintomi come eruzioni cutanee, prurito, cambiamento della consistenza della pelle, macchie, pomfi, papule, vescicole, oppure per delle anomalie riscontrate sui nei.

Tra le malattie cutanee e i disturbi che possono interessare la nostra pelle, una visita dermatologica può diagnosticare e definire il trattamento per dermatiti, eczemi, orticarie, eritemi, psoriasi, vitiligine, acne, malattie virali della pelle, herpes simplex, fuoco di sant’Antonio, rosacea, cheratosi, dermatiti da contatto, danni da raggi UV, dermatite seborroica,  discromie cutanee e macchie, disturbi cutanei vari come ulcere, ferite e cheloidi, micosi della pelle, oltre che per eventuali neoplasie.

Oltre al melanoma, diverse patologie possono essere legate a tumori maligni che possono colpire pelle e mucose, come il carcinoma spinocellulare, che si forma nelle zone esposte al sole. Il melanoma è in assoluto la patologia tumorale più diffusa, che si sviluppa dai melanociti ovvero le cellule che producono la melanina e spesso insorge nell’area di un neo, che sia già esistente o di nuova formazione.

La dermatologia si occupa anche delle patologie legate ad unghie e capelli, vulnerabili in seguito a disfunzioni e malattie di varia tipologia come le onicomicosi (infezioni delle unghie).

Il nostro dermatologo svolge la sua visita accogliendo il paziente e valutando i sintomi in atto, tramite un esame delle manifestazioni cutanee, oltre a prendere le informazioni utili per una corretta diagnosi tra cui la comparsa e la durata dei sintomi.

A tal fine, durante la visita dermatologica si eseguono anche esami dermatologici, utilizzando diversi esami strumentali – un supporto diagnostico fondamentale per l’ispezione delle zone del corpo interessate al disturbo dermatologico.

Si possono eseguire test allergologici, biopsie cutanee, tampone cutaneo, mappatura dei nei, oppure richiedere esami del sangue.

Visite di controllo dermatologico a Corbetta

La valutazione della pelle del paziente, consente di verificare la presenza delle patologie legate al derma, e può essere disposta anche in via preventiva per quanto riguarda la diagnosi precoce di tumori della pelle e il controllo con mappatura dei nei.

Inoltre, si eseguono regolarmente delle visite di controllo dermatologico periodico per pazienti che sono soggetti ad un monitoraggio costante di alcune patologie cutanee, come coloro che manifestano sintomi di patologie pigmentate, malattie allergologiche e sintomi ricorrenti stagionali.

Una visita di controllo dermatologico periodico e mirato, è consigliata soprattutto una volta all’anno per chi presenta delle familiarità con melanomi e malattie della cute, elevato numero di nei, oppure appartiene ad un fototipo chiaro (occhi azzurri o verdi, capelli biondi o rossi), maggiormente a rischio riguardo alcune patologie della pelle.

Nel momento in cui ci si accorge di anomalie della cute, come piccole ferite che non guariscono, nei che mutano forma o colore, verruche squamose, macchie, noduli o protuberanze anomale, è bene rivolgersi ad un medico specialista dermatologo per un visita di controllo.

In particolare, nel caso di una deformazione dei nei, per eseguire un controllo con mappatura nei regolari e irregolari, utile per individuare possibili criticità e predisporre ulteriori indagini diagnostiche.

Mappatura nei a Corbetta

All’interno dei vari esami dermatologici possibili, la mappatura dei nei è una procedura diagnostica utilizzata per il controllo del quadro cutaneo al livello dei nevi (definizione medica dei nevi). Si esegua mediante una diagnosi accurata di dermatoscopia ad epiluminescenza, per una corretta prevenzione o cura dei tumori dei nei.

Si esegue questa dermatoscopia con videoregistrazione, per avere una completa mappatura dei nei e consentire al dermatologo di visionare la cute al meglio, esaminando le strutture e micro-strutture emerse al dermatoscopio, che caratterizzano i nei.

Il dermatoscopio, infatti, consente di analizzare gli strati non visibili ad occhio nudo, quelli sub-cutanei che possono dare indicazioni utili sulla modificazione dei nei.

In tal modo sarà semplice individuare eventuali melanomi e controllare le modificazioni dei nei, soprattutto durante le visite di controllo periodico in cui si mettono a confronto le immagini della mappatura nel tempo.

L’epiluminescenza si avvale di uno strumento diagnostico non invasivo, che permette di riconoscere le lesioni pigmentate della luce come nei, cheratosi, epiteliomi, etc. tramite una strumentazione ottica.

L’esame si svolge tramite la copertura delle lesioni con olio minerale, che andranno poi illuminate tramite una luce incidente ed esaminate dallo strumento di epiluminescenza. Le immagini saranno memorizzate in modo digitale, e sarà così semplice individuare le lesioni e monitorarle nel tempo, come abbiamo visto grazie al confronto delle immagini.

L’epiluminescenza consente una diagnosi accurata e corretta dei tumori cutanei e del melanoma, e nel caso della mappatura nei la dermatoscopia con epiluminescenza rappresenta anche uno strumento di prevenzione delle patologie tumorali della pelle.

La presenza dei nei sulla pelle, infatti, rappresenta un fattore di rischio per il melanoma e per una diagnosi precoce è bene seguire delle visite di controllo, per individuare possibili nei a rischio o modificazioni di bordi, colori, dimensioni.

Il dermatologo avrà, così, modo di intervenire tempestivamente con un trattamento adeguato e iniziare un monitoraggio costante dello stato dei nei.
La visita dermatologica e la mappatura dei nei non necessitano di preparazioni speciali da parte del paziente, anche se è utile portare con sé i risultati degli eventuali esami effettuati in precedenza.

Contattaci per Maggiori Informazioni