Poliambulatorio Medico Riabilitativo Corbetta

Poliambulatorio Medico Riabilitativo Corbetta

 

Biologo Nutrizionista Corbetta

 

Biologo Nutrizionista Corbetta

Presso il Poliambulatorio Medico Riabilitativo Corbetta, è possibile prenotare una visita con uno specialista biologo nutrizionista, in grado di effettuare la valutazione dello stato nutrizionale del paziente, e risolvere determinate problematiche legate allo stile alimentare, al sovrappeso e ad eventuali carenze di nutrienti nella dieta quotidiana.

Il regime alimentare che ognuno di noi dovrebbe adottare ogni giorno, è parte di una alimentazione funzionale, ovvero dedicata a soddisfare le esigenze dell’individuo in modo sano e corretto.

Nell’elaborare un regime dietetico, il nutrizionista tiene conto dello stato di salute del paziente e del suo stile di vita (lavoro, attività fisica, ritmi della giornata, abitudini alimentari), così come delle sue esigenze e degli obiettivi da raggiungere, come la perdita di peso.

Il regime alimentare deve essere sempre supportato da un’efficace educazione alimentare, dato che imparando a mangiare correttamente, non si avrà più bisogno di diete ma si acquisirà la capacità di alimentarsi in modo adeguato.

Il biologo nutrizionista effettua un percorso che potrà far comprendere al paziente il valore della nutrizione, la composizione nutrizionale degli alimenti e i corretti abbinamenti alimentari; per compiere le giuste scelte dietetiche e applicarle autonomamente anche nel futuro.

Valutazione dello stato nutrizionale

Il nutrizionista analizza la composizione corporea, effettuando un consulenza nutrizionale e stilando un piano alimentare in condizioni fisiologiche normali. Nel caso di condizioni particolari, invece, come  gravidanza, allattamento, menopausa ed attività fisica intensa, la valutazione dello stato nutrizionale viene effettuata elaborando dei piani alimentari personalizzati.

Lo stato nutrizionale viene analizzato in modo differente, soprattutto quando sono presenti delle condizioni patologiche particolari come obesità, sindrome metabolica, ipertensione, diabete, allergie ed intolleranze alimentari. In tali casi, il nutrizionista definisce una dieta mirata, fornendo anche preziose consulenze per la risoluzione di alcune problematiche alimentari.

Dopo un primo colloquio conoscitivo del regime alimentare e delle abitudini nutrizionali del paziente, il nutrizionista fornirà consigli su eventuali errori e valuterà l’apporto calorico e di macro e micronutrienti giornaliero.

Seguirà una valutazione antropometrica mediante la misurazione delle circonferenze corporee (polso, vita, braccio, addome, fianchi), una valutazione del peso e dell’altezza.
Successivamente, verrà calcolato il metabolismo basale, e analizzata l’entità dell’attività fisica che il paziente effettua.

Il nutrizionista provvederà a formulare un piano alimentare attuabile, ovvero che si adatti il più possibile alle abitudini del paziente e possa migliorarne lo stato presente.

Il regime alimentare verrà elaborato sulla base delle regole della sana e corretta alimentazione, e sarà fornito al paziente insieme ad una dettagliata spiegazione.

Il nutrizionista fornisce il rilascio di regimi alimentari personalizzati e consulenze nutrizionali per diverse condizioni di sovrappeso e obesità di bambini, adolescenti, adulti e anziani, ma anche per condizioni di sottopeso.

È attivo anche il sostegno alimentare per disturbi del comportamento alimentare come anoressia, bulimia, ortoressia, etc. in collaborazione con lo psicologo presente presso il Centro Medico Riabilitativo Corbetta.

Si può richiedere l’intervento del nutrizionista anche nei casi di dislipidemie, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia e ipertensione, oltre che per la prevenzione dei disturbi legati alla menopausa e all’osteoporosi.

Alcuni regimi alimentari sono pensati specificatamente per gli sportivi, ai fini dell’incremento delle prestazioni atletiche, e per coloro che seguono un’alimentazione vegetariana.

Inoltre, nel caso di disturbi gastrointestinali possono essere stilate delle diete mirate a contrastare episodi di reflusso gastro-esofageo, gastrite, gonfiore addominale, meteorismo, sindrome del colon irritabile, diverticolite, stipsi e diarrea.

Visite di controllo settimanali

Il primo controllo verrà effettuato dopo un tempo definito, in genere una settimana, per valutare i primi risultati e la capacità di adesione al regime alimentare.

I controlli successivi saranno sempre a scadenza settimanale, bisettimanale o mensile se il regime di dieta perdura nel tempo.

Test delle intolleranze alimentari a Corbetta

Nel Poliambulatorio Medico Riabilitativo Corbetta, il nutrizionista esegue test ed esami per individuare le intolleranze alimentari. Effettua esami per le intolleranze con Creavu test e test delle intolleranze con analisi del DNA.

Il Creavu test consiste in un esame dato da un’apparecchiatura automatica per il test delle intolleranze alimentari. In circa 3 minuti riesce a valutare 196 alimenti tramite l’elettroagopuntura secondo le tecniche messe a punto dal medico Reinhold Voll. È indolore e si può effettuare su tutti i pazienti, eccetto le donne in stato di gravidanza e i portatori di pacemaker.

Il test  DNA permette di scoprire eventuali intolleranze o sensibilità alimentari di origine genetica, spesso interessate al lattosio e al glutine; si tratta di intolleranze che provocano disturbi di gonfiore addominale e difficoltà digestive.

Definita una reazione avversa al cibo, l’intolleranza è una condizione che determina una sofferenza dell’organismo dovuta all’ingestione di un determinato cibo, ben diversa dalla reazione allergica.

L’allergia prevede delle reazioni del sistema immunitario, con sintomi immediati e anche una piccolissima quantità di alimento può provocare la reazione allergica. Una intolleranza alimentare, invece, è caratterizzata solo dalla comparsa di sintomi ritardati, ed è legata alla quantità del cibo assunto.

Nell’intolleranza il corpo manifesta una incapacità di tollerare o assorbire o digerire correttamente un alimento, oppure una singola componente alimentare, determinando una reazione negativa tra gli organi più soggetti come quelli dell’apparato gastrointestinale (crampi, diarrea, coliche, dolori addominali, gonfiore, nausea, difficoltà digestive, reflusso gastroesofageo, colite, etc.).

In altri casi è coinvolto il sistema nervoso (mal di testa, sonnolenza, stanchezza, vertigini, difficoltà di concentrazione, insonnia, etc.). Le intolleranze alimentari possono dare anche manifestazioni a livello dell’apparato respiratorio (asma, muco, tosse, rinite), del sistema articolare (dolori, spasmi, tremori, artrite, rigidità), della cute (psoriasi, prurito, orticaria, eczema), così come ne sistema circolatorio e linfatico (ritenzione idrica, aumento del peso, cellulite, etc.).

Automisurazione del colesterolo Corbetta

Il nutrizionista esegue anche l’analisi dei valori di colesterolemia, tramite il sistema di autoanalisi per i parametri del colesterolo.

Il colesterolo e i trigliceridi costituiscono in numero maggiore i grassi del nostro corpo, e sono prodotti dal fegato. Il colesterolo risponde alla funzione di sintetizzare alcuni ormoni e produrre la vitamina D, ma se è presente in eccesso può essere dannoso.

I valori troppo alti di colesterolo nel sangue sono collegati all’insorgenza delle malattie cardiovascolari, allo sviluppo dell’aterosclerosi, associati a patologie come diabete e obesità. Nel momento in cui siano eccessivi, tali valori possono essere modulati tramite un’adeguata alimentazione che riduca alimenti che apportano  grassi saturi (carni rosse, formaggi, insaccati), e aumenti quelli che  apportano grassi polinsaturi (pesce, oli vegetali) e monoinsaturi (olio d’oliva), in modo da abbassare il livello di LDL-colesterolo, quello più nocivo per la salute dell’organismo.

Contattaci per Maggiori Informazioni